Ornella Laneri

Ornella Laneri 

presidente Fondazione OELLE

 

Studia architettura al Politecnico di Milano, dove conosce e frequenta alcuni tra i più grandi artisti e critici di arte contemporanea. Giovanissima apprende le basi del marketing turistico - culturali, collaborando con compagnie internazionali che le trasmettono le basi solide messe a frutto nella gestione dell’azienda di famiglia. Mecenate appassionata, ama profondamente la sua terra.

Sin dal 1983, anno di apertura, la struttura alberghiera si è fortemente connotata quale contenitore di progetti artistici multimediali dando vita, nel 2015, alla Fon Art Gallery – area espositiva dell’albergo dedicata a mostre temporanee sul tema del viaggio. La Società finanzia numerosi progetti nazionali e internazionali nel campo delle arti visive e del sociale.

Dal 2009 con la Fondazione OELLE Mediterraneo Antico si pone come obiettivo la valorizzazione del patrimonio storico, artistico, archeologico e culturale del Mediterraneo. La Fondazione annovera una ricca collezione di opere d’arte contemporanea.

Dal 2013 è membro CDA presso il Sicilian Venture Phylantropy Foundation (volto alla valorizzazione e crescita di start-up locali).

Dal 2016 ambasciatrice per il turismo di affari per il Principato di Monaco.

Dal 2017 è presidente del consiglio di Aidda Sicilia ( Associazione Imprenditrici Donne Dirigenti d’ Azienda ).

Da 2017, insieme allo chef Saverio Piazza, ha inaugurato il primo Orto Urbano, Horto in, legato a un contesto alberghiero di grandi dimensioni e premiato a ottobre 2017 con il premio Smau dedicato all'Innovazione digitale nel settore del commercio e del turismo. Una start up innovativa che aggiunge un tassello alla sua idea d’impresa etica e quindi “green”. Ed è proprio nell’ambito di questa visione “sostenibile”, la nascita del Timo Restaurant (ristorante dell’hotel) che, da oggi potrà utilizzare prodotti dell’orto a km zero, ridurre le emissioni di gas dovute al trasporto della merce e regalare ai propri viaggiatori un’atmosfera che sa di agrumi, pomodoro e basilico.