Ivan Terranova – Giardino Kimbei

Ivan Terranova

Giardino Kimbei

Quanto in profondità si può scavare dentroun’immagine? Quante storie, curiosità ed enigmi possono emergere dalla ricerca di ciò che è stato trascritto sulla
superficie magico-alchemica dal gesto e dall’osservazione del fotografo?
Giardino Kimbei, attraverso il campionamento e la decostruzione di una stampa fotografica giapponese di fine ottocento, riflette sulla grammatica stessa del linguaggio fotografico. Dal paesaggio originale, ognuno dei campioni prelevati diviene un nuovo mondo circolare sul quale investigare, analizzarne i processi e portarli alle estreme conseguenze.
Una metamorfosi realizzata non per sostituire bensì per prolungarne e amplificare nel tempo le possibilità di lettura di quel piccolo foglio dicarta, chiamata Fotografia, sul quale sono stati sensibilizzati pensieri, scoperte, sogni e paure del genere umano.

Seguente
Ivan Terranova
Era il suo corpo fatto di penne