Museo del Mar Mediterraneo

Museo del Mar Mediterraneo

Il Castello di Aci Castello riprende le forme di una nave fortezza che si proietta nel Mar Mediterraneo a segnare la storia degli scambi commerciali e dei movimenti migratori che lo hanno contraddistinto in antichità.

La Fondazione OELLE Mediterraneo Antico ha immaginato la possibilità di realizzare un progetto che intende coinvolgere numerosi stakeholders (il Comune di Aci Castello, la Sovrintendenza archeologica di Catania, l'Università di Catania, la Sovrintendenza del mare, l'Assessorato regionale ai Beni Culturali) per promuovere una ricostruzione delle rotte marittime del Mediterraneo attraverso i dati archeologici e storici presenti nel museo, nel Parco delle Aci e nelle acque della Riserva Naturale dei Ciclopi. l'obiettivo è quello di creare un "Museo archeologico ed etno-antropologico del Mediterraneo Antico"  che sia un luogo unico per i visitatori che riusciranno così a comprendere a fondo la storia degli scambi commerciali e delle migrazioni di popoli, a divenire così un riferimento ideale anche per i processi di sviluppo socio-culturale ed economico del comprensorio.

Il progetto di rivalutazione del contesto antico si svilupperà seguendo la seguente programmazione:

  1. Catalogazione del materiale archeologico custodito nel Museo;
  2. Creazione di una mappa di tutti i ritrovamenti navali e portuali nella zona del Parco delle Aci e della Riserva Naturale dei Ciclopi;
  3. Ricostruzione delle vie di comunicazione tra la Sicilia, l'Africa e il Mediterraneo Orientale;
  4. Pianificazione di un nuovo impianto museale del nascente Museo del Mar Mediterraneo;
  5. Creazione di un sito web e di promozione attraverso l'uso dei social network del Museo del Mar Mediterraneo;
  6. Collaborazione con gruppi subacquei per istituire percorsi di visita dei relitti.

L'intento del Comitato è quello di dedicare il Museo del Mar Mediterraneo all'archeologo Sebastiano Tusa, assessore regionale ai Beni Culturali e dell'identità siciliana, tragicamente scomparso il 10 marzo scorso.